giovedì 17 aprile 2014

RECENSIONE: E LE STELLE NON STANNO A GUARDARE


Avevo scelto di leggere questo libro per la Mastereader Reading Challenge (categoria "libro di una scrittrice italiana"), e me ne sono veramente innamorata!!! L'atmosfera del piccolo borgo dove le persone si conoscono e ci sono dei ritmi sereni mi ha davvero incantata!!

Titolo: E le stelle non stanno a guardare
Autore: Loredana Limone
Casa Editrice: Salani editore
Uscita:  2014
Pagine: 384
Prezzo: 14,90 €  

TRAMA

Tanti sono gli avvenimenti che scombussolano le giornate di Borgo Propizio e dei suoi numerosi abitanti, come la sempreverde zia Letizia, indaffarata a gestire la latteria insieme a Belinda, nipote acidina; le due sorelle Mariolina e Marietta, con il loro teatrino di litigi e riappacificazioni; l'amabile Ruggero, rozzo-che-piace; Dora, più pettegola che giornalaia; il maresciallo capo Bartolomeo Saltalamacchia... Con a capo il sindaco Rondinella, il paese sfoggia una nuova zelante giunta, il cui assessore alla Cultura, il nevrotico professor Tranquillo Conforti, incarica Ornella di organizzare un evento per l'inaugurazione della biblioteca. Sì, perché il paese ora vuole la sua biblioteca civica. E dovrà essere un evento speciale, o meglio spaziale, addirittura un festival letterario, sotto le luccicanti e propizie stelle del borgo. Be', non sempre propizie. Le chiacchiere ricominciano il giorno in cui giunge Antonia, una forestiera dai boccoli ramati, che porta un misterioso bagaglio interiore. Scappando da se stessa, è alla ricerca di un luogo dove curare l'anima, tanto da decidere che lì organizzerà la propria vendetta d'amore. Una vendetta contro chi? E perché? Quale che sia il motivo, è un piatto che andrà servito freddo. Ma Antonia non sa che Borgo Propizio ha il dono di cambiare la vita di coloro che varcano la sue mura merlate... 

COSA NE PENSO

A me piacciono molto sia i fantasy, sia i romanzi ambientati in piccole comunità, quindi questo libro è stato veramente una lettura piacevole, in più, essendo ambientato in primavera, si accordava perfettamente ai sapori e ai profumi che percepisco in questi giorni.
La domanda irrisolta che mi sono fatta alla fine di questo libro è stata: dove diavolo è Borgo Propizio? Voglio trasferirmici!!!!! Purtroppo, Borgo Propizio è un luogo inventato, quindi mi limito a sperare che l'autrice scriva altri libri ambientati tra le sue mura!! Intanto sicuramente leggerò il prequel, intitolato (per l'appunto) Borgo Propizio. 
Il borgo è un'oasi di pace in cui si intrecciano le vite dei vari personaggi (ce ne sono davvero tanti!!), e vi assicuro che tutti hanno il loro spazio.
La storia prende il via quando l'Assessore alla cultura di Borgo Propizio decide di organizzare un evento culturale in occasione dell'apertura della biblioteca civica e incarica la mitica Ornella, uno dei personaggi principali, di occuparsene; Ornella è una cara amica di Belinda, la proprietaria della latteria del paese, a cui si rivolge in cerca d'aiuto. Pian piano, anche altri personaggi vengono coinvolti nell'impresa: il maresciallo Saltalamacchia, scrittore in erba, Mariolina, che studia per essere assunta come bibliotecaria, la zia Letizia, che trama per riuscire ad invitare il suo idolo all'evento, e tanti altri. Proprio durante tutti questi preparativi, arriva al borgo Antonia, in fuga dalle sue pene d'amore, che spera di fermarsi a Borgo Propizio per curare le sue ferite..... salvo scoprire che proprio il suo ex amante è l'ospite d'onore del festival!!!
Mi è davvero piaciuta la bravura dell'autrice nel descrivere le contraddizioni e la confusione delle persone, credo che questo libro faccia sentire meno soli, faccia capire come le debolezze e i momenti di incertezza e di sconforto siano normali e comuni a tutti.
Mi sarebbe veramente impossibile parlarvene ancora senza svelarvi (altri) dettagli in anteprima, quindi mi fermo qui, ma lo consiglio di cuore a chi cerca una lettura leggera, ironica, divertente.
Stagione: una calda primavera, che richiamerà i profumi e le atmosfere di Borgo Propizio


1 commento:

  1. Non l'avevo mai sentito ma adesso l'ho aggiunto in lista

    RispondiElimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, mi aiutano a migliorare e a interagire con voi!!!